hai aggiunto

  in ordine
Totale Prodotti:
Totale Prodotti MUTUABILI:

Catalogo Prodotti > Veterinaria

DEPOMEDROL VET*1F 1ML

DEPOMEDROL VET*1F 1ML

Codice: 102591029

ZOETIS ITALIA Srl

€ 9,90

Spedizione entro 24/48h

AVVERTENZE
La somministrazione del medicinale deve essere effettuata esclusivamente dal medico veterinario nei casi di uso intrarticolare. E' importante che il trattamento degli animali sia seguito da un periodo di riposo per permettere la risoluzione dello stato clinico. A causa dei potenziali effetti cosmetici locali, l'uso di questo prodotto per via sottocutanea negli animali da esibizione non e' raccomandato. Agitare bene prima dell'uso per riportare il prodotto in sospensione. Le precauzioni comuni alla terapia corticosteroidea sistemica e locale devono essere osservate. Non deve essere somministrato per via endovenosa. La tecnica dell'aspirazione deve essere impiegata, in modo appropriato, per evitare somministrazioni intravascolari. Non miscelare con altro prodotto iniettabile nello stesso sito. Si raccomanda di ridurre gradualmente il dosaggio al termine di un regime terapeutico prolungato. Un aumento del dolore, un'ulteriore perdita della mobilita' articolare, con febbre e malessere in seguito ad iniezione intrasinoviale possono indicare una evoluzione settica del processo, nel qual caso si deve istituire immediatamente un'appropriata terapia antibatterica. Gli animali che ricevono corticosteroidi devono essere monitorati per sintomi di infezione e, dove necessario, si deve adottare un'appropriata terapia antimicrobica. Prima del trattamento si raccomanda, dove e' indicata la terapia intraarticolare, di eseguire un esame radiologico per valutare la presenza di fratture. Nel caso siano presenti fratture, la terapia corticosteroidea dovrebbe essere impiegata con estrema cautela, per evitare un danno permanente. E' noto che i corticosteroidi antiinfiammatori, come il metilprednisolone, esercitano un'ampia serie di effetti collaterali. Mentre singole dosi elevate sono generalmente ben tollerate, essi possono indurre gravi effetti collaterali con l'uso prolungato e quando sono somministrati esteri che possiedono una lunga durata di azione. Per questo motivo, nelle terapie a medio o lungo termine, il dosaggio dovrebbe essere tenuto generalmente al minimo necessario per controllare i sintomi clinici. L'uso prolungato o continuo di questo prodotto non e' generalmente raccomandato. Gli steroidi stessi, durante il trattamento, possono causare una notevole alterazione del metabolismo lipidico, glucidico, proteico e minerale, per es. puo' manifestarsi una ridistribuzione del grasso corporeo, debolezza muscolare, deperimento ed osteoporosi. Precauzioni speciali per chi somministra il prodotto agli animali: indossare guanti di protezione durante l'utilizzo del medicinale. Per il contenuto in cortisone il prodotto non deve essere somministrato da donne in gravidanza. Le persone con nota ipersensibilita' al principio attivo devono evitare contatti con il medicinale. Evitare il contatto con la pelle e gli occhi. In caso di contatto accidentale con gli occhi, sciacquare con abbondante acqua o con la pelle, sciacquare con acqua e sapone. Fare attenzione durante la somministrazione per evitare autoiniezioni. In caso di autoiniezione accidentale, rivolgersi immediatamente ad un medico. Sovradosaggio: nel caso si manifestassero sintomi da sovradosaggio acuto, consistenti in aritmie cardiache e/o collasso cardiocircolatorio, instaurare i provvedimenti del caso. Incompatibilita': non miscelare con altri medicinali veterinari.
CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA
Corticosteroidi sistemici. Glicocorticoidi.
CONSERVAZIONE
Conservare a temperatura ambiente non superiore a 25 gradi C. Non congelare. Dopo la prima apertura utilizzare immediatamente.
CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR
Le controindicazioni comuni alla terapia corticosteroidea sistemica e locale devono essere osservate. Non deve essere somministrato per via endovenosa. La tecnica dell'aspirazione deve essere impiegata, in modo appropriato, per evitare somministrazioni intravascolari. Iniezioni di corticosteroidi intrasinoviali, intratendinee, o per altre vie ad effetto locale sono controindicate in presenza di processi infettivi acuti. La terapia corticosteroidea e' generalmente controindicata nei pazienti affetti da tubercolosi latente, ulcera peptica e sindrome di Cushing. In presenza di insufficienza renale, predisposizione alla tromboflebite, ipertensione o insufficienza cardiaca congestizia, e' necessario usare i corticosteroidi con estrema cautela. Il prodotto non va impiegato in presenza di ulcere della cornea, nelle ulcere gastrointestinali, nel diabete mellito (il prodotto e' un antagonista diretto dell'insulina pertanto aggrava il diabete mellito).
DENOMINAZIONE
DEPO-MEDROL VET 1 ML
ECCIPIENTI
Acqua p.p.i. q.b. a 1 ml.
EFFETTI INDESIDERATI
E' noto che i corticosteroidi antiinfiammatori, come il metilprednisolone, esercitano un'ampia serie di effetti collaterali. Mentre singole dosi elevate sono generalmente ben tollerate, essi possono indurre gravi effetti collaterali con l'uso prolungato e quando sono somministrati esteri che possiedono una lunga durata di azione. Per questo motivo, nelle terapie a medio o lungo termine il dosaggio dovrebbe essere tenuto generalmente al minimo necessario per controllare i sintomi clinici. L'uso prolungato o continuo di questo prodotto non e' generalmente raccomandato. Gli steroidi stessi, durante il trattamento, possono causare una notevole alterazione del metabolismo lipidico, glucidico, proteico e minerale, per es. puo' manifestarsi una ridistribuzione del grasso corporeo, debolezza muscolare, deperimento ed osteoporosi. Durante la terapia, dosi efficaci sopprimono l'asse ipotalamo-ipofisi-surrene. I corticosteroidi possono causare ingrossamento del fegato (epatomegalia), fare aumentare i livelli sierici degli enzimi epatici ed aumentare il rischio di pancreatiti acute. Dopo il termine della terapia possono insorgere sintomi di insufficienza surrenalica che possono evolvere fino ad atrofia corticosurrenalica, e questo puo' rendere l'animale incapace di rispondere adeguatamente alle situazioni stressanti. Quindi, si dovrebbe considerare come minimizzare l'insufficienza surrenalica in seguito alla sospensione del trattamento, per es. mediante una riduzione graduale del dosaggio. I corticosteroidi possono ritardare la cicatrizzazione di lesioni e l'azione immunosoppressiva puo' indebolire la resistenza od aggravare infezioni esistenti. In corso di infezioni la terapia corticosteroidea deve essere associata ad un trattamento antibatterico eziologico. In presenza di infezioni virali, gli steroidi possono peggiorare od accelerare lo sviluppo della malattia. I corticosteroidi somministrati per via sistemica possono causare poliuria, polidipsia e polifagia, in particolare durante le prime fasi della terapia. L'impiego prolungato di alcuni corticosteroidi puo' causare ritenzione di acqua e sodio ed ipopotassemia. Gli steroidi applicati localmente possono causare assottigliamento della cute ed i corticosteroidi somministrati per via sistemica possono causare la deposizione di calcio nella cute (calcinosi cutanea). E' stata riportata ulcera gastro-intestinale in animali trattati con corticosteroidi; essa puo' essere esacerbata dagli steroidi nei pazienti ai quali siano stati somministrati antiinfiammatori non steroidei e negli animali trattati per trauma al midollo spinale.
GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO
Ci sono rischi associati all'impiego, specialmente per via sistemica, dei corticosteroidi nel corso della gravidanza. Non e' stata stabilita la sicurezza del metilprednisolone durante la gravidanza nella specie canina e felina. Negli animali da laboratorio, l'attivita' sistemica dei corticosteroidi nelle fasi iniziali della gravidanza ha indotto malformazioni fetali, mentre nello stato finale di gravidanza puo' causare un parto prematuro od aborto. Usare solo conformemente alla valutazione del rapporto rischio/beneficio.
INDICAZIONI
E' indicato per il trattamento, o come parte di un regime terapeutico, di processi infiammatori ed allergici come i processi allergici od infiammatori aspecifici cutanei, muscolo-scheletrici, oculo-auricolari ed altri processi allergico/infiammatori che normalmente rispondono alla terapia corticosteroidea, per es. disordini autoimmunitari.
INTERAZIONI
La concomitante somministrazione di barbiturici, fenilbutazone, fenitoina o rifampicina puo' aumentare il metabolismo e diminuire gli effetti dei corticosteroidi. I corticosteroidi possono anche ridurre la risposta agli anticoagulanti.
POSOLOGIA
INTRAMUSCOLARE. Cani: 20 mg (1-2 mg/kg pari a 0,025 ml/kg) una volta alla settimana, con una variazione da 2 a 40 mg. Per cani di grossa taglia puo' essere utilizzata una dose massima di 120 mg. Gatti: 10 mg una volta alla settimana, con una dose massima di 20 mg (5 mg/kg pari a 0,125 ml/kg). La dose puo' variare secondo la taglia dell'animale, la gravita' del processo da trattare e puo' essere ripetuta secondo necessita'. Per la terapia di mantenimento nei processi cronici, la dose iniziale dovrebbe essere gradualmente ridotta fino a quando viene stabilito il dosaggio piu' basso che mantiene un'adeguata risposta clinica. LOCALE. Cani: la dose iniziale media per un ampio spazio sinoviale e' 20 mg. Spazi piu' piccoli richiedono una corrispondente dose minore. Procedure per l'iniezione intrasinoviale: si deve considerare l'anatomia della zona da trattare per assicurarsi che l'ago sia posizionato correttamente e per evitare i grossi vasi ed i nervi. Il sito di inoculo si localizza dove la cavita' sinoviale e' piu' superficiale. Si prepara la zona per un'iniezione asettica rasando il pelo e disinfettando la parte. Se c'e' un eccesso di liquido sinoviale, si consiglia di aspirare un volume di liquido pari a quello che deve essere iniettato. Lasciando l'ago in sede, si sostituisce la siringa contenente il liquido aspirato con un'altra siringa contenente la quantita' appropriata di farmaco da iniettare. In alcuni animali si puo' manifestare un dolore transitorio o un bruciore alla sinoviale subito dopo l'iniezione che puo' durare fino a 2-3 giorni. Dopo l'iniezione, muovere leggermente l'articolazione per favorire la dispersione della sospensione nel liquido sinoviale. Coprire il sito di inoculo con garza sterile. Dopo l'iniezione, si puo' notare un miglioramento dei sintomi clinici entro 12-24 ore che puo' persistere per un periodo variabile, in media da 3 a 4 settimane, con una variazione da l a piu' di 5 settimane. L'impiego continuo o prolungato del prodotto e' sconsigliato. Agitare bene prima dell'uso per riportare il prodotto in sospensione.
PRINCIPI ATTIVI
Metilprednisolone acetato 40 mg/ml.
SPECIE DI DESTINAZIONE
Cani, gatti.
TEMPO DI ATTESA
Non pertinente.
USO/VIA DI SOMMINISTRAZIONE
Intramuscolare, infiltrazione intrasinoviale.

Codice Prodotto

102591029

chiudi
Continua a leggere...

Attenzione. Per questo prodotto sono consentite solo alcune Modalità di Spedizione:

  • Ritiro in Farmacia è prevista una Spesa di € 6,90  per ordini inferiori a € 99,00.
    (sede di Chieti o Pescara)

Form Contatti

Condizioni di Reso

Hai il diritto di recedere dal contratto concluso con il Venditore, senza alcuna penalità e senza specificarne il motivo, entro quattordici (14) giorni lavorativi, decorrenti dal giorno del ricevimento dei prodotti acquistati su FEDELFARMA.COM
Il Diritto di Recesso - oltre al rispetto dei termini e delle modalità descritte, si intende esercitato correttamente qualora siano interamente rispettate anche le seguenti condizioni:

  • il Modulo di reso deve essere correttamente compilato.
  • la rispedizione deve essere effettuata entro quattordici (14) giorni lavorativi dal ricevimento dei prodotti;
  • i prodotti non devono essere stati utilizzati, indossati, lavati, aperti dalla loro confezione originale o danneggiati;
  • i prodotti devono essere restituiti nella loro confezione originale e con lo stesso corriere di consegna (previe altre indicazioni).
Se il Diritto di Recesso è esercitato seguendo le modalità ed i termini indicati in questo paragrafo, Fedelfarma.com provvede a rimborsare le eventuali somme già incassate per l'acquisto dei prodotti oppure riconosce un buono d'acquisto di pari importo spendibile on-line entro 1 anno.
Le somme ti saranno rimborsate nel minore tempo possibile e, in ogni caso, entro trenta (30) giorni dalla data in cui Fedelfarma.com ha ricevuto la merce resa.
Fedelfarma.com si riserva di ispezionare i prodotti resi prima di approvare il rimborso.
Qualora non siano rispettate le modalità ed i termini per l'esercizio del tuo diritto di recesso, potrai riottenere i prodotti nello stato in cui sono stati restituiti a Fedelfarma.com e verranno trattenute le spese di trasporto da Fedelfarma.com



Rimborso

Le spese per il reso sono interamente a carico del cliente.
Se non restituisci il prodotto tramite il corriere convenzionato con Fedelfarma.com le spese da te sostenute non saranno rimborsate e ti assumi la responsabilità di eventuali danni dovuti al trasporto di ritorno.
In caso di DIRITTO DI RECESSO saranno trattenute le spese di ritiro pari a un importo di € 7,90 o € 12,00 (per articoli ingrombranti o con peso superiore a 5 kg). Il rimborso sarà effettuato tramite lo stesso metodo di pagamento utilizzato in fase di ordine. In caso di pagamento in contrassegno o bonifico bancario è necessario comunicare il proprio codice IBAN.
In caso di RESTITUZIONE E BUONO D'ACQUISTO riceverai via e-mail un codice sconto esclusivo da utilizzare su www.fedelfarma.com entro 1 anno, per un importo pari al prezzo pagato per l'oggetto restituito.

Compila qui il modulo indicando tutte le informazioni in maniera dettagliata.

PRODOTTI CONSIGLIATI DELLA STESSA CATEGORIA / Vedi tutti

PRODOTTI CONSIGLIATI DELLA STESSA DITTA / Vedi Tutti

Powered by Prenofa

Privacy Policy

Web Design Fulcri srl