IL TORCICOLLO

Il torcicollo è un disturbo comune che si presenta a carico del sistema muscolo-scheletrico, ed è caratterizzato da dolore che determina limitazioni e difficoltà nel muovere il capo, dovuto alla contrattura dei muscoli laterali del collo.

Pur trattandosi di un disturbo temporaneo, che in genere dura dai 2 ai 7 giorni, essendo legato a varie cause, tra cui una postura scorretta mantenuta troppo a lungo, un classico "colpo di freddo”, oppure una posizione scorretta assunta durante il sonno, o movimenti bruschi fatti con il collo, possono esserci forme recidive.

 

SINTOMI: COME RICONOSCERLO

I sintomi tipici di chi è affetto da questo disturbo sono:

  • difficoltà nella flessione, estensione e rotazione del collo

  • gonfiore e rigidità muscolare

  • dolore diffuso localizzato

  • mal di testa

  • nausea e vomito

     

COME PREVENIRLO:

Le cause dell’insorgenza del torcicollo sono legate a diversi fattori:

  • assunzione di posizioni scorrette per lunghi periodi di tempo, come spesso capita durante lo studio o il lavoro

  • movimenti bruschi del capo

  • stanchezza muscolare

  • stati ansiosi e stress che inducono tensione muscolare

  • ascessi alla gola

  • infezioni ai denti o alle orecchie

  • disturbi a carico della colonna vertebrale

     

Per prevenire il torcicollo, è utile ricorrere ad alcuni accorgimenti, tra cui evitare movimenti bruschi che possano causare contratture muscolari, sbalzi di temperatura repentini, l’assunzione di posture scorrette protratte nel tempo. Quando il torcicollo si manifesta sporadicamente si possono ottenere dei benefici eseguendo dei massaggi, o tramite impacchi caldi localizzati, in modo da indurre il rilassamento muscolare. Si possono svolgere anche alcuni esercizi, muovendo il capo lentamente e dolcemente, dall’alto verso il basso e da destra verso sinistra, evitando sempre i movimenti bruschi.

 

COME CURARLO:

Tra i rimedi più usati per il trattamento di questo disturbo troviamo i farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) che contrastano l’infiammazione ed il dolore, e miorilassanti, anche ad uso locale, oppure eventualmente se il medico lo ritiene opportuno può prescrivere corticosteroidi. Nei casi più seri potrebbe essere utile ricorrere all’uso di un collare ortopedico, per accelerare il processo di guarigione.


Questo sito utilizza i cookie. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.